venerdì 17 gennaio 2020

Rinviare

E certi giorni ho l'impressione, anzi la certezza, che se avessi un appuntamento importante alle quattro del pomeriggio, sarei capace di rinviare la sveglia fino alle tre e mezza e poi prepararmi di corsa e arrivare trafelato all'appuntamento. Anche se fosse alle sei del pomeriggio, anche alle otto.

giovedì 16 gennaio 2020

Ragionamenti

Un'altra utilità di ascoltare i podcast mentre corro, ho notato, è che i podcast funzionano come test per tenere traccia dei problemi. Di solito riesco a seguire il novanta, novantacinque percento dei discorsi fatti durante un podcast, riesco, cioè, a stare attento. Ma se ascoltando un podcast noto che spesso mi distraggo e mi perdo circa il cinquanta percento dei ragionamenti, allora capisco che ho altro per la testa. E cerco di capire cos'è, questo altro, e quando lo trovo penso, Cavolo, per pensarci così tanto allora vuol dire che devo dedicarci del tempo per approfondire e risolvere, e così via. I podcast fungono insomma anche da meditazione. Viva i podcast.

mercoledì 15 gennaio 2020

Arrendersi

E alla fine ho deciso di arrendermi, con quella faccenda di svegliarmi presto. Ho deciso che andrò a letto sempre alla stessa ora, più o meno, cioè alle undici, a leggere un libro, e quando mi addormento mi addormento, e poi la mattina lo stesso, quando mi sveglio mi sveglio. È così bello arrendersi. Così bello dormire.

martedì 14 gennaio 2020

Saldi

L'altro giorno ho comprato un giubbotto nuovo con i saldi, erano tredici anni che non compravo un giubbotto nuovo. Ero così emozionato che ho detto alla commessa di non imbustarlo, lo avrei messo subito, e ho messo il giubbotto nuovo e sono andato in giro tutto contento per il centro, pensando che per i prossimi tredici anni sono a posto per quanto riguarda il giubbotto, e quando incontravo un conoscente mi fermavo a parlarci e dopo un po' dicevo, Ti piace il mio nuovo giubbotto? Un'amica ha provato a rovinare tutto, mi ha detto che secondo lei mi stava piccolo, ma agli altri è piaciuto molto, il mio nuovo giubbotto comprato con i saldi.

domenica 12 gennaio 2020

Gervais

Mi sono ricordato che stanotte ho sognato di trovarmi a una festa di Capodanno -- io che non vado a una festa da decenni -- e andavo a prendere da bere e accanto a me, al bar, c'era Ricky Gervais con la moglie. E dicevo a Gervais che mi era piaciuto molto il suo intervento ai Golden Globes, lui mi sorrideva educato, poi alzava gli occhi al cielo e mi piantava in asso, e io ci restavo malissimo.