martedì 21 ottobre 2014

Kalt

Al mare stamattina stavo facendo il bagno, quando ho visto una signora tedesca scendere le scale che portavano in acqua, il marito era già a mollo, la signora ha immerso l'alluce nell'acqua, poi l'ha tirato subito fuori e ha detto al marito Wasser ist kalt!, e ho pensato che è bello quando un luogo comune s'infrange davanti ai tuoi occhi, in questo caso quello secondo cui per i nordeuropei l'acqua del Mediterraneo sarebbe calda anche in inverno. (A parte che non era fredda, l'acqua, ma vabbè, lasciamo stare questo discorso per ora.)

E poi mentre in bici tornavo a casa ho incrociato un autobus supertecnologico, aveva sei ruote anziché quattro, per dirne una, e la carrozzeria era più aerodinamica del normale, ho pensato Chissà da dove viene? Come minimo dal Nord Europa, e invece poi ho controllato e niente: veniva da Pietraperzia che, dice Wikipedia, "è un comune italiano
di 7.223 abitanti della provincia di Enna in Sicilia", quindi, come dire, due luoghi comuni infranti in poche ore, direi che non c'è male.

lunedì 20 ottobre 2014

Una volpe azzurra



È arrivata un'altra cartolina, che con la precedente forma un dittico. Tutti mi chiedono se io sia sicuro di non sapere chi mi mandi queste cartoline. Sì, sono sicuro. Mi chiedono anche: non ti farebbe piacere conoscere l'autrice? Certe volte rispondo di sì, certe altre di no. Non lo so neanch'io, forse perché non dipende da me. Questa storia va avanti da più di tre anni, e per quello che ne so potrebbe continuare per altri trenta, senza che io scopra mai chi c'è dietro. E a me starebbe bene così.

domenica 19 ottobre 2014

Parafango

E ieri poi me ne è successa un'altra, è successo che con la bici ho preso una buca e non so come il parafango della ruota posteriore è ruotato sulle viti che lo tengono attaccato al telaio ed è scivolato sotto la ruota, in pratica non ero più in sella a una bici ma a una slitta, e infatti la parte di dietro della bici se ne è andata per i fatti suoi, e quando ho frenato ho disegnato un cerchio perfetto sull'alfalto, e il centro del cerchio era la ruota anteriore. E visto da fuori quel cerchio perfetto dev'essere sembrato un numero di bravura anche un po' da esibizionista, perché il signore che guidava la macchina dietro di me e che stava per mettermi sotto mi ha gridato in dialetto qualcosa come Falli da un'altra parte questi scherzi!, e io, che ancora non ci credevo che ero riuscito a non cadere e a non rompermi l'osso del collo, non ho saputo cosa rispondergli, mi sa che gli ho chiesto addirittura scusa.

E poi niente, stasera finirò di rileggere Un uomo vero di Tom Wolf, se ci penso mi viene una tristezza, quasi quasi non lo finisco.

sabato 18 ottobre 2014

Ponte

E c'era un articolo, una volta, nella cronaca cittadina di un quotidiano locale, che era tutto su un ponte festivo che ci sarebbe stato quel fine settimana, un articolo anche piuttosto lungo, mi sembra di ricordare, che spiegava ai lettori che il ponte sarebbe cominciato il giovedì, e che al giovedì sarebbe seguito il venerdì, che avrebbe lasciato il posto al sabato, e poi sarebbe venuta la domenica. Mezza pagina di un giornale scritta tutta così, per giunta con un tono da pubblica utilità, come di chi pensa Ma se non ci fossimo noi, qui, a spiegarvi come funzionano i giorni della settimana, voi come fareste?