giovedì 4 giugno 2020

Is she?

L'altro giorno su Radio 3 hanno trasmesso una canzone di Joe Jackson, e mi sono ricordato di quell'altra sua canzone, Is she really going out with him?. Era un po' che non la ascoltavo, allora sono andato su YouTube e l'ho riascoltata, e sono rimasto un po' deluso. Io me la ricordavo una canzone su un tizio triste perché la sua ex ragazza esce con un altro, e invece è solo una presa in giro delle ragazze carine che escono con i tipi bruttarelli, peccato.

mercoledì 3 giugno 2020

Consulente

L'altro giorno sono andato a parlare con una consulente fiscale, in un caf, pensavo avremmo chiacchierato seduti in una stanza, io e lei, invece lo abbiamo fatto a uno sportello, entrambi con la mascherina. Le ho fatto una domanda sulla mia dichiarazione dei redditi, lei ha detto "Come?", non aveva capito a causa della mascherina. Io ho ripetuto, lei è rimasta in silenzio, poi si è voltata verso un signore in piedi sulla soglia di una porta lì vicino e gli ha riferito la mia domanda. Anche il signore è rimasto in silenzio per qualche secondo, poi si è voltato verso qualcuno nella stanza adiacente che non potevo vedere e le ha ripetuto la mia domanda. La persona che non potevo vedere né sentire deve aver detto qualcosa, perché poi il signore si è voltato verso la consulente e le ha ripetuto quella cosa, la consulente si è girata verso di me e mi ha riferito quello che le ha detto il signore. Io ho detto, "Ho capito", poi ho chiesto un'altra cosa alla consulente. Lei ha detto, "Come?"; io ho ripetuto e lei è rimasta in silenzio, poi si è voltata verso l'uomo e gli ha riferito la mia domanda. Il signore ha riflettuto, poi si è voltato verso la stanza e ha girato la domanda alla persona che non potevo vedere né sentire, e che dopo un po' ha risposto. Il signore ha girato la risposta alla consulente e lei l'ha girata a me. Siamo andati avanti così per quattro, cinque domande. In realtà ne avevo molte di più, soprattutto sui documenti che devo presentare, ma a quel punto mi sono stancato di quel telefono senza fili e sono andato via. Forse cambio caf.

domenica 31 maggio 2020

Punto

La scoperta di questa domenica è che finire i messaggi di testo con un punto non va bene, perché il destinatario potrebbe offendersi (l'ho letto su Lifehacker). Così ho deciso: siccome non mi piace lasciare i messaggi in sospeso senza punteggiatura alla fine, i punti esclamativi trasmettono troppa eccitazione, e i miei soliti due punti di sospensione spesso me li criticano -- d'ora in poi terminerò i messaggi con un bel punto e virgola.

sabato 30 maggio 2020

Il tuo cuore

E ieri ascoltavo il giornale radio di Radio 3, a un certo punto il conduttore parlava di Walter Tobagi, ha detto qualcosa del tipo, "E la figlia di Tobagi, Benedetta, ha raccontato il padre in un libro intitolato 'Come mi batte forte il cuore'". E io ho alzato gli occhi al cielo e ho pensato, o forse l'ho perfino mormorato, Il libro s'intitola "Come mi batte forte il TUO cuore". Poi il conduttore ha dato la linea a una giornalista per il servizio su Tobagi e io ho pensato, Almeno la giornalista incaricata del servizio si sarà informata, lo dirà giusto il titolo del libro di Benedetta Tobagi. E invece anche lei, "Come mi batte forte il cuore", e io di nuovo ho alzato gli occhi al cielo, ho pensato che da Radio 3 non mi aspetterei una simile sciatteria, mi aspetterei dei giornalisti che per sicurezza vanno su Google, che in una frazione di secondo ti toglie ogni dubbio. Poi però ho smesso di fare il lamentoso borbottante, ho pensato che un errore ogni tanto ci sta, i giornalisti della rai chissà quante cose hanno per la testa, e anch'io ho spesso scritto cose sbagliate anziché controllarle in una frazione di secondo su Google. Per lo stesso… Radio 3. Dai!, ho pensato.

giovedì 28 maggio 2020

Missione

Forse ho trovato la missione della mia vita: fare in modo che a scuola insegnino cosa sono le tasse e come vanno pagate. I mitocondri, le disequazioni, le Signorie e i Principati sono importanti, per carità, ma perché non insegnare qualcosa di veramente utile per la vita adulta? Come le tasse, per esempio. Non dovrebbe essere lo Stato a insegnarci come pagare le tasse? Anziché lasciare che a farlo siano i genitori, gli amici, il passaparola, il caf, il consulente, il sito dell'agenzia delle entrate, il commercialista? Secondo me sì.