lunedì 17 gennaio 2005

Pronti...

Dice: "hai aperto un blog; l'hai chiamato come quello scassone di macchina dove probabilmente sei stato concepito e che da un momento all'altro potrebbe esalare l'ultima molecola di CO2; ne hai dato l'indirizzo a tutte le persone che conosci - tutte, comprese quelle che sapevi avrebbero colto l'occasione per ridere ancora una volta di te; ci scriverai sopra (o dentro?) tutto quello che ti passerà per la testa ogni volta che ti passerà per la testa, se avrai avuto la fortuna di avere un pezzo di carta e una penna fra le mani, qualora la tastiera del PC dovesse essere irrimediabilmente lontana; lo userai per dichiarare il tuo amore alle persone che ti vorranno bene, e il tuo odio a quelle che si dimostreranno poco carine nei tuoi confronti (datori di lavoro, siete avvertiti); qualora dovesse durare abbastanza a lungo, sarà testimone di quei piccoli passi con i quali ognuno di noi si avvicina ogni giorno alla trasformazione irreversibile in cibo per lombrichi, e che i cinici chiamano 'invecchiare', i buoni 'crescere', gli ingenui 'maturare'".
Dice "ti stuferai presto; nessuno lo leggerà né lo commenterà; farà schifo; farà pena; sarà rozzo, grezzo e lazzo."
Dice: "senti a me: lascia perdere."
Dice: "sei sicuro di volerlo fare?"
Dice: "Sì."

3 commenti:

  1. Che bella la R4...

    RispondiElimina
  2. Non ho avuto molto tempo in questi ultimi giorni, ma la curiosità mi ha spinto a correre ad un centro Tim e a fare subito un contratto per internet con un mobile phone...
    Io sono tra quelli che coglierà l'occasione per ridere ancora una volta sulle cose che combini, ma sai anche che sono uno dei primi a credere che alcune delle cose che combini sono geniali...

    RispondiElimina
  3. Vogliamo firmarci, Claudio?

    R4

    RispondiElimina