lunedì 16 maggio 2005

Da soli al cinema

Devo andare a tutti i costi a vedere l'ultimo film di Marco Tullio Giordana. Il fatto è che lo danno fuori città, e mi toccherà andarci da solo. Ma questo non è un problema. Mi piace andare al cinema da solo. Evita un sacco di noie. Tipo:

A) se il film è brutto, nessuno ti dirà "ma che film mi hai portato a vedere?" o "questa è l'ultima volta che vengo", eccetera;

B) se a un certo punto della proiezione ti esce la lacrimuccia, non devi nasconderla;

C) puoi sederti dove vuoi;

D) entrambi i braccioli della poltroncina sono solamente per i tuoi gomiti;

E) non devi dividere i pop corn con nessuno che prima della proiezione abbia detto: "pop corn? Per me no, grazie, ho già mangiato a casa";

F) all'uscita del cinema nessuno comincerà delle critiche non richieste con una delle seguenti formule: "mah, dal basso della mia cinefilia spiccia...", oppure "dunque, da un punto di vista prettamente neofitico..." o, peggio del peggio, "fermo restando che questo non è cinema...".

Morale: andate al cinema da soli.

Rock 'n Roll.

9 commenti:

  1. Peggio ancora e chi ti porta a vedere un film - "a lui piaciuto particolarmente" - e passa tutto il tempo a darti di gomito, anticipare battute e colpi di scena.

    RispondiElimina
  2. Si Stefano, parole sante... da soli è meglio. Anche ai concerti...
    saluti
    and

    RispondiElimina
  3. Se andare al cinema da solo ha tutti quei vantaggi che dici, perchè la tua prima scelta è quella di andare insieme a qualcun'altro?

    RispondiElimina
  4. Chi ha detto "prima scelta"?

    R4

    RispondiElimina
  5. Una vita che ci vado da solo e una vita che non me ne pento.

    RispondiElimina
  6. Grande Ennio, ti invidio.

    And, non sono mai andato a un concerto da solo. Però mi sa che c'hai ragione.

    R4

    RispondiElimina
  7. Lo si capisce da "mi tocca".

    RispondiElimina
  8. Looking for information and found it at this great site... » »

    RispondiElimina