domenica 13 maggio 2007

DI4RIO – 5/30

Stamattina mi sono svegliato prestissimo, praticamente all'alba, c'era il cane che continuava a volere salire sul letto e poi a volere scendere, e ogni volta io dovevo sporgermi e sollevarla su, che ormai è vecchia, oppure prenderla e poggiarla per terra, e tutto questo alle cinque del mattino. Quando non ne ho potuto più mi sono alzato e sono andato a fare colazione, poi sono andato in libreria. All'inizio non entrava nessuno, poi è entrata una signora che cercava un biglietto d'auguri adatto a un matrimonio, le ho mostrato quelli che avevamo, a lei non piacevano granché, alla fine ne ha scelto uno dove al centro di un cuore erano disegnati i neo marito e moglie che si tenevano per mano ma guardavano in direzioni opposte, sembrano non sopportarsi a vicenda, e intanto camminavano verso un orizzonte grigio e triste. Ma contenta lei. A casa subito dopo mangiato ho acceso il televisore, c'era la Formula Uno, l'ho guardata per un po', ma non riuscivo a capire cosa ci fosse di bello in un gruppo di matti che fanno a gara a chi va più veloce, e mi sono immaginato le case intorno a me piene di gente che va pazza per quella roba, e questa cosa mi ha messo un po' di tristezza e allora ho spento e sono andato a dormire. Poi di nuovo in libreria, mentre ci andavo sono passato vicino a una signora sui sessant'anni che si toccava i capelli e diceva all'amica: "ti piacciono? Ci ho messo la lacca." Ho letto ancora un po' del libro di Mullis, una parte stupenda dove spiega che il numero di Avogadro andava bene una volta, quando le sostanze si facevano reagire in grammi, non oggi che possiamo tranquillamente fare reagire tre molecole di un composto e due di un altro, e quindi non ha senso fare tutte quelle moltiplicazioni per dieci alla ventitreesima e poi dividere, è da matti, e lui allora un giorno ha semplificato il tutto. Un'altra parte mi è sembrato di capire che parlasse di una volta che Mullis è stato rapito dagli alieni, ma è entrata gente e ho dovuto posare il libro. Domani leggo, e riferisco. Quando stavo per chiudere sono andato vicino alla porta a vetri, e dall'altra parte, ferma sul marciapiedi a parlare con altra gente c'era Cristina, una ragazza che quando ero al liceo mi piaceva da impazzire, ma non gliel'ho mai detto. Stava tenendo un passeggino. Ho poggiato la fronte sul vetro e l'ho guardata per un po', se possibile è più bella oggi che una decina d'anni fa. Il fatto che avesse un figlio mi ha fatto sentire come se ero arrivato alla stazione mentre il mio treno stava partendo, pazienza se non c'entra, io mi sono sentito così. Poi però Cristina ha salutato tutti e lei e il passeggino sono andati in direzioni diverse, non era suo né il passeggino né il bambino che c'era dentro, e io per un attimo ho esultato, forse anche ad alta voce, ma subito dopo mi sono reso conto che non c'era niente da esultare, per me non cambiava un accidenti, anzi ho pensato che alla fine quasi quasi era meglio se il figlio e il passeggino erano suoi.

Rock 'n' roll.

(Che cos'è DI4RIO.)

11 commenti:

  1. Vado subito a prenderlo, il libro di Mullis!

    RispondiElimina
  2. Però compra il tascabile Baldini e Castoldi, che costa pochissimo e in copertina c'è anche una bellisima foto di Mullis col surf sotto braccio!

    R4

    RispondiElimina
  3. QuantaMarmellataPerTerra14 maggio, 2007 12:39

    e la follia di banvard l'avete in libreria? è bellissima quella follia, di Adelphi.

    RispondiElimina
  4. Preso e iniziato, sembra proprio bello!

    RispondiElimina
  5. Contento che ti piaccia, Thomas!

    La Follia l'ho venduto ieri, non è che l'hai comprato tu?!


    R4

    RispondiElimina
  6. QuantaMarmellataPerTerra14 maggio, 2007 14:10

    Thomas, invece di cominciare Un certo senso, cominci Mullis, dannato ritardatario, muoviti che già mi manca Fagioli!

    Era un mio sosia. Mando dei sosia alla ricerca di Banvard. Ma tu, oltre a venderlo, l'hai letto? E Arto Paasilinna ti piace?

    RispondiElimina
  7. Non ho il tempo di leggere tutti i libri che vendo!

    (Non è vero. Il tempo ce l'avrei pure. In realtà sono solo pigro.)


    R4

    RispondiElimina
  8. QuantaMarmellataPerTerra14 maggio, 2007 15:15

    Buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

    RispondiElimina
  9. Però ne leggo un sacco che poi non vendo!

    (R4)

    RispondiElimina
  10. marmellata, non ho ancora avuto lo slancio per iniziare il Fagioli!

    RispondiElimina
  11. QuantaMarmellataPerTerra14 maggio, 2007 16:12

    fattelo venire lo slancio, altrimenti contatto i trevor!

    RispondiElimina