martedì 19 agosto 2008

Numero!

Ieri stavo parlando con una ragazzina di Roma -- le stavo spiegando che il continuo del libro di "Amici di Maria" non ce l'avevamo -- quando mi è entrata una mosca nel naso. Proprio mentre stavo inspirando. L'ho sentita scendermi in gola, ed ero ormai sicuro di averla ingoiata, quando con un colpo di tosse l'ho espulsa dalla bocca. Viva. Ha solo disegnato un paio di ghirigori di assestamento, prima di volare via come se nulla fosse. Come se non avesse appena rischiato di diventare parte integrante di quelle feci di cui le sue eguali sono così ghiotte.

5 commenti:

  1. E la ragazzina? Se n'è accorta?
    E poi:
    complimenti per il concorso!

    francesco gallo

    RispondiElimina
  2. Non credo se ne sia accorta. Era una mosca piccolissima.

    R4

    RispondiElimina
  3. Non credo se ne sia accorta. Era una mosca piccolissima.

    R4

    RispondiElimina