sabato 1 novembre 2008

Io abito qui

Siracusa è una città nel cui centro ogni anno, intorno all'01/11, montano qualche bancarella di tarocchi cinesi e chiamano il tutto - come recita un'orgogliosa scritta al neon al suo ingresso - "La festa dei morti".

12 commenti:

  1. ehi ho visto una tuo foto dal vivo! sei uguale a come sei nel disegnino.

    RispondiElimina
  2. Davvero? Qualcuno dice che sono diversissimo..

    R4

    RispondiElimina
  3. qualcuno che ha visto la foto o che ti ha visto dal vivo? perché dalla foto sembri proprio quello del disegnino. ma magari né la foto né il disegnino ti somigliano.

    RispondiElimina
  4. Non lo so, non ho mai capito che razza di faccia ho. Mi sa che non sono fotogenico.

    R4

    RispondiElimina
  5. Quest'anno non è così. La strada di Ortigia (via Trento) ospiterà rigorosamente solo venditori di giocattoli e dolciumi, riprendendo una tradizione che si era interrotta negli anni passati. Durante i giorni della Fiera dei morti gli ambulanti degli altri settori merceologici (che tutti criticano ma che poi comprano ai centri commerciali...)troveranno comunque sistemazione a piazza delle Poste.

    RispondiElimina
  6. concordo...sei bellino come il disegnino!
    :-)

    RispondiElimina
  7. Io invece sono seccata perchè almeno i cinesi fanno finta che sia la nostra festa dei morti, mentre invece halloween sta diventando peggio della peste. Tutti uguali agli americnai, e nessuno ricorda il paganesimo antichissimo della nostra festa, con le ossa dei morti e i regali per i bambini. Prima venne il natale a soppiantarla, e ora pure il baraccone delle streghe americane. Come se non bastassero le Palin dell'ultima ora

    RispondiElimina
  8. Vero, tristezza. Io da piccolo ricevevo più roba per i morti che per Natale. E non mancavano mai di ricordarmi che erano i morti, a farmi quei regali, non i miei genitori. Aboliamo Halloween!

    R4

    RispondiElimina
  9. ho dormito, un millenio fa, in una tenda piazzata nearly anfiteatro...

    RispondiElimina
  10. La maggior parte delle persone ritiene che si tratti di una festa Americana e in quanto tale vada minimizzata e criticata,invece, Halloween è una festa Europea, con importanti richiami a feste cattoliche.

    Innanzitutto il nome ha origini cattoliche e richiama il I novembre, giorno in cui, nel calendario cattolico, vengono festeggiati tutti i Santi. La celebrazione di "Ognissanti", in inglese "All Saints' Day", denominato anche "All Hallows' Day" presso gli antichi, iniziava sin dal tramonto del 31 ottobre, perciò la sera del 31 ottobre assunse il nome di "All Hallows' Even", successivamente contratto in "Halloween".
    http://www.americanpizzaparty.com/zone/customs/art/halloween-origini.html

    RispondiElimina
  11. Sì, ma sono stati gli americani a renderla l'ennesimo buisness, mentre quando ero piccolo io, gli unici a fare soldi erano i fabbricanti di pistole finte, ah ah!

    R4

    RispondiElimina
  12. Zio Franco, le origini ormai si perdono nel tempo. Di fatto, è orami una festa americana. Come dice R4, sono loro che l'hanno commercializzata.
    E comunque la nostra festa dei morti non è cattolica, è pagana. Per questa sua unicità andrebbe protetta e valorizzata. Ma se vedo le mamme e i papà in corso matteotti con tutti quei bambini infiocchettati all'ultima moda festiva mi prende davvero il disgusto. La colpa è di questi genitori che secondo me vestono i bambini mentre controllano di nascosto gli sms clandestini. Sarò dura, ma oggi la prendo così.
    MISSY

    RispondiElimina