giovedì 18 giugno 2009

2° DI4RIO - 10/21

Stamattina mi sono svegliato, ho acceso la radio, davano Ziggy Stardust di Bowie, ho pensato, non male come risveglio. Ho ciondolato per casa fino all’una, ho letto un articolo di Internazionale su un critico gastronomico statunitense, poi ho preso la bici e sono andato al mare. Per strada ho sentito un operaio dire a un collega, “fa caldo oggi, eh?”, in siciliano, il collega ha risposto, “fa caldo? Vuoi dire caldone!” Più avanti una signora con un salto è uscita da un negozio direttamente sulla strada, davanti a me, a momenti la mettevo sotto, lei ha detto “uh, pardòn!” Sullo scoglio si stava una meraviglia, ho letto, ascoltato musica, scambiato qualche sorriso con una biondina americana, ero rilassato al massimo. Peccato che poi è uscito fuori il mio lato oscuro, mi è venuta la mia classica paranoia, ho pensato che fra cento anni molto probabilmente quello scoglio sarà ancora lì, mentre altrettanto probabilmente per allora tutta la gente intorno a me sarà morta e sepolta. E’ stato terribile, all’improvviso era come essere al cimitero, con tutti quei morti che camminavano sembrava di stare in un video dei Daft punk che ho visto una volta. La biondina mi ha sorriso un’altra volta, ma ero troppo giù per alzarmi, andare a parlarle eccetera, magari uno di questi giorni lo faccio, oggi invece mi sono messo a leggere un libro di Camilleri, che è anche il primo libro di Camilleri che leggo in vita mia, non è male, ma neanche da impazzire e spezzarsi una gamba per correre in libreria appena ne esce uno nuovo, come fanno un sacco di persone, forse per questo non ho mai letto un libro di Camilleri in vita mia. Dopo avevo voglia di caffè, a casa ho messo su la caffettiera, due minuti dopo il caffè era davanti a me. Magico, ho pensato, più piccoli sono i desideri più è facile che si avverino. Stasera ho voglia di vedere un film brasiliano, sottotitolato, desidero vederlo all’aperto, e per giunta gratis, qualcosa mi dice che anche questo desiderio si avvererà, anche se non è proprio piccolissimo. Si dice che fra il pubblico ci sarà Jessica Lange, vedremo.