lunedì 8 febbraio 2010

Sublime

Un momento sublime, per esempio, è quando mi capita di sedermi su una di quelle sedie in pelle che a muoversi troppo o ad accavallare le gambe fanno un rumore come se avessi appena scorreggiato. E allora, per fare capire che non ho scorreggiato, mi muovo di nuovo o accavallo anche l'altra gamba. E se non dovesse essere chiaro che non sono vittima di un attacco fulminante di meteorismo, rifaccio tutto una terza volta. A quel punto c'è sempre qualcuno, di solito una persona importante--solo le persone importanti possiedono sedie scorreggione--che mi chiede se sto scomodo. Quello secondo me è un momento sublime.

5 commenti:

  1. la mia vita è costellata di momenti sublimi come questi...:)

    RispondiElimina
  2. forse le persone importanti usano quelle sedie come alibi per scoreggiare in pubblico.

    RispondiElimina
  3. Leggi Ratman per caso? No perché hai appena raccontato - pari pari - una gag apparsa su quel fumetto.

    RispondiElimina
  4. A me capita di continuo nelle sale d'aspetto o dal dentista.. Vagli a spiegare che non ti stai cagando sotto dalla paura del trapano...

    Di Ratman una volta ho letto una storia, ma non mi sembra ci fosse questa gag. Era la storia di quando lui è un vecchietto.


    R4

    RispondiElimina