lunedì 29 marzo 2010

W il Re

Ieri con una mia amica siamo scesi in una grotta sotterranea che durante la seconda guerra mondiale serviva da rifugio antiaereo. Era una cosa organizzata dal FAI, c'era una guida, è stato molto interessante, anche se a me tutta la parte geologica lasciava un po' indifferente. M'interessava di più sapere delle persone che correvano là sotto ogni volta che suonava un allarme spaventoso, e si chiedevano se al ritorno in superficie avrebbero trovato casa loro ancora in piedi. Sulle pareti dell'ipogeo c'erano diverse scritte murarie lasciate da quelle persone. Alcune le ho fotografate.


Questa dice: "chi l'ha scritto è scemo". (Si capisce che devono esserci state delle gran discussioni politiche, là sotto.)

Questa dice "VINCERE".

Un altro "viva il duce".

E un enigmatico: "lavorar necess".

2 commenti:

  1. ahah, certo che per vedere quelle scritte bastava entrare in un autogrill...

    RispondiElimina
  2. O allo stadio..!

    R4

    RispondiElimina