lunedì 24 maggio 2010

Qualcuno ha da consigliare un romanzo sulle 500, 600, massimo 800 pagine, di cui però esista un'edizione maneggevole, tipo Einaudi Tascabili, Gli Adelphi, TEA, BUR, Fenici Tascabili, Universale Economica Feltrinelli, qualunque tipo di Oscar Mondadori eccetera? A settembre partirò per una decina di giorni e io in vacanza leggo un sacco, molto più del solito, e sul più bello non vorrei trovarmi a secco. Classico o contemporaneo, italiano o straniero, poco importa. No saggi, però. Grazie.

(Lo so, sembra strano che un libraio chieda un consiglio, ma proprio non mi viene in mente niente.)

36 commenti:

  1. io continuo imperterrita a consigliare dave eggers a chiunque me lo chieda. sia l'opera struggente di un formidabile genio (369pp) che erano solo ragazzi in cammino (598pp). anche conoscerete la nostra velocità (399pp) mi era piaciuto e l'avevo letto in viaggio in portogallo.
    più piccolo ma stupendo anche respiro di tim winton (214pp, però!). buone vacanze :)

    RispondiElimina
  2. Grazie Rachele! Purtroppo di Eggers ho letto già tutto, e quello di Winton è un po' troppo "smilzo". Grazie però!

    R4

    RispondiElimina
  3. Due libri letti in vacanza e enormemente apprezzati:

    "Le correzioni" di Jonathan Franzen
    Einaudi 604 pagine

    "La donna della domenica" di Carlo Fruttero e Franco Lucentini
    Mondadori 422 pagine


    giacomo

    RispondiElimina
  4. Mannaggia, letti anche questi. Grazie Giacomo!

    R4

    RispondiElimina
  5. Canale Mussolini, Antonio Pennacchi, stesso autore de Il Fasciocomunista, da cui è stato tratto il film con Elio germano e Riccardo Scamarcio Mio fratello è figlio unico (regia Luchetti). Ho iniziato a leggerlo ieri ed è una bellissima saga familiare stile Novecento. Mondadori brossura (purtroppo!), sulle 600 pagine.
    :-)

    RispondiElimina
  6. Lo sai? Ci avevo pensato anch'io, ce l'abbiamo in libreria, ma preferisco aspettare che esca--se esce--l'edizione Oscar, nel 2011. Grazie!

    R4

    RispondiElimina
  7. Jack Kerley, il centesimo uomo. Pag 360 (stima)

    A me piacque.

    RispondiElimina
  8. Grazie Sasà, lo terrò in considerazione, anche se siamo ancora bassi di pagine...

    R4

    RispondiElimina
  9. L'uccello che girava le viti del mondo

    RispondiElimina
  10. Sto leggendo Il mondo alla fine del mondo: http://www.anobii.com/books/0126fce42f90939245/
    Deve piacerti il genere, ma l dimensioni sono quelle.

    RispondiElimina
  11. Oppure se proprio vuoi uno sbrocco di pagine e non l'hai ancora letto, Infinite Jest: http://www.anobii.com/books/Infinite_Jest/9788887517101/014957455a28743aed/
    Son 1440 pagine.

    RispondiElimina
  12. Allora da viaggio, a prescindere dalle pagina, dev'essere come minimo "leggero" ( non per questo sciocco o privo di morale) scorrevole e con quella caratteristica che ti lascia inchiodato a leggerlo.
    Così su due piedi posso suggerirti alcuni che son piaciuti a me, anche se conoscendoti credo che sarai prevenuto su alcuni in quanto molto "nazional popolari".

    Ammaniti "Ti prendo e ti porto via" ( a me lasciò inchiodata lì, lo portavo in spiaggia, mi son scottata per colta sua)

    Piperno " Con le peggiori intenzioni" ( secondo me merita)

    Enrico Brizzi "Jack Frusciante è uscito" ( forse un pò adolescenziale, mi è piaciuto tanto, solo che mi sembra un pò la versione italianizzata del " Giovane Holden" per carità quest'ultimo è tante cose in più, solo che leggendolo ho avuto come l'impressione che volesse ricordalo, tant'è che lo cita pure, durante il romanzo, se non erro)

    Giordano " La solitudine dei numeri primi" mmmmmm secondo me l'hai letto! o forse no, ma solo perchè prevenuto dalla risonanza che ebbe!:P

    Hornby Nick "altà fedelta"

    "Il grande gatsby" che te lo dico a fà, se non sei poi così "anormale" l'hai letto e ho la presunzione di dire che ti è piaciuto! per me stupendo!

    ed infine un pò "femminile" ma da lasciarti comunque inchiodato ( forse,appunto, a noi femminuccie) "memorie di una Geisha"

    Con caratteristiche da "viaggio" mi vengono in mente questi romanzi momentaneamente, son consapevole di quanto siano conosciunti e quindi non ti ho di certo illuminato, però li garantisco qualora non li avessi letti, e le pagine non son decisamente della lunghezza che le volevi te ( pure te, cerca di essere più flessibile te ne leggi due invece di uno) in più te li posso passare io se non ti dipiscessero, da qua a settembre mi troverò a passare sicuramente.

    RispondiElimina
  13. -Rael: Grazie, ma Murakami per ora non mi va...

    -FMF: Il libro di Sepùlveda è un po' piccolo (132 pagine TEA). Di Wallace ho letto "Infinite jest" ma non "La scopa del sistema", che è uno dei finalisti. Grazie per l'idea!


    R4

    RispondiElimina
  14. Grazie joli, ma letti tutti.

    R4

    RispondiElimina
  15. La vera storia del pirata Long John Silver. Mondieu.

    RispondiElimina
  16. Grazie Sere! Non lo conoscevo (non trattiamo Iperborea) ma ho fatto una piccola ricerca e sembra davvero bello. E il numero di pagine è perfetto. Diventa uno dei papabili all'istante.

    R4

    RispondiElimina
  17. Il mondo alla fine del mondo non è di Sepulveda, e di pagine ne ha 558, devi aver fatto confuzione.

    RispondiElimina
  18. Oh, non è questo:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Il_mondo_alla_fine_del_mondo
    ?

    R4

    RispondiElimina
  19. Vado avanti ad aggiungere:
    Breve storia di una piccola città, 600 pagine
    Caos calmo, 450 pagine
    Danny l'eletto 350 pagine
    Di tutte le cose visibili e invisibili, 450
    Colla, 550
    Il rapporto segreto, 450
    La Millennium Trilogy di Stieg Larsson, sono tre libri per un macello di pagine.
    Mi fermo, per pietà tua e dei lettori.

    RispondiElimina
  20. No, è questo: http://www.anobii.com/books/Il_mondo_dopo_la_fine_del_mondo/9788804594833/0126fce42f90939245/

    RispondiElimina
  21. Ah, "...DOPO la fine del mondo".

    Grazie mille per i consigli, vado a setacciare la rete per vedere di cosa si tratta!


    R4

    RispondiElimina
  22. perchè no navete iperborea? le pagine sono lunghe e strette...sembrano tante ma finscono subito.
    le mie proposte :
    un meridiano da 12.50,
    2666 di Roberto Bolaño,
    il Don Chisciotte,
    il conte di montecristo

    e dove te vai di bello?

    RispondiElimina
  23. Grazie anche a te per gli utili consigli.

    Non abbiamo Iperborea per beghe distributive di cui so pochissimo.


    R4

    RispondiElimina
  24. Dove vado: faccio un giro fra Monaco e Berlino. Mai stato.

    R4

    RispondiElimina
  25. Porta un classico. E' l'occasione buona per farsi (o rifarsi) guerra e pace, o i tre moschettieri o moby dick, o le opere complete di kafka (mammut della newton, sulle 770 pagine). In alternativa da uno a tre volumi di sciascia, tutte le opere, edito da bompiani. Dalle mille alle milletrecento pagine ognuno.

    RispondiElimina
  26. A un cerbiatto somiglia il mio amore David Grossman (781 pag. nella versione economica Oscar Mondadori) a me è piaciuto molto
    Le dodici sedie Il'F Il'Jà Petrov Evgenij BUR Biblioteca Univ Rizzoli (pag 528) è un libro un po’ più difficile da trovare (per noi comuni mortali) ma vale realmente la pena cercarlo, io l’ho trovato citato in un romanzo mi sono incuriosita e poi mi è piaciuto così tanto che di quei due mi sono anche letta anche Il vitello d’oro (sempre pag 528, stessa casa editrice) bello anche quello.

    RispondiElimina
  27. Grazie, mi sto segnando tutti i consigli!

    R4

    RispondiElimina
  28. roberto bolano, 2000 e qualcosa

    RispondiElimina
  29. se fai questa domanda a un altro libraio secondo me ci scrive una puntata dell'apprendista libraio. :)

    RispondiElimina
  30. Senti che idea, per me è troppo bella, ma non voglio influenzarti più di tanto. Ti metti in ferie due giorni, stampi tutti i post e i commenti di questo blog e li leggi mente sei in viaggio. Eh? Non è stupenda?

    RispondiElimina
  31. Eh, ma dovrei rilegare tutto ecc.

    Secondo me se chiedo la stessa cosa a un altro libraio mi mena.


    R4

    RispondiElimina
  32. io leggerei qualcosa ambientato nei posti in cui andrai a visitare. ambientato a monaco é bellissimo "LA LADRONA DI LIBRI" di Zusack (uno dei miei libri preferiti). Se no se non t'interessa qualcosa "del posto" direi Batlle Royal. L'ho appena finito. non male. :)

    RispondiElimina
  33. Sempre un po' a disagio06 settembre, 2010 02:36

    Ti consiglio con passione "I sette tipi di ambiguità". Io ne ho fatto una malattia (Guanda economica e la copertina è bellissima). Buon viaggio libraio collega.

    RispondiElimina
  34. Molto in ritardo, e sapendo che mi odierai…
    Perché non fai come me? Quando vado in vacanza mi porto non meno di 600 libri, scelti tra i miei preferiti da rileggere, gli immancabili classici, un po' di novità che mi hanno incuriosito e i libri consigliati dagli amici…
    Il tutto nel mio fedele ebook reader.

    RispondiElimina