mercoledì 19 maggio 2010

Spuntarla

Stanotte credo di avere parlato alla mia urina. La sentivo aumentare di volume nella vescica, ma non avevo voglia di alzarmi dal letto. Andare in bagno in piena notte, quando fuori c'è un silenzio assoluto, è una cosa troppo straziante. Mi vengono dei pensieri orribili. Allora mi giravo e rigiravo in cerca della posizione meno dolorosa possibile. "Vediamo chi la spunta" mi sembra di avere mormorato a un certo punto nel dormiveglia, ma potrei anche essermelo sognato. (Comunque l'ha spuntata lei.)

3 commenti:

  1. ma dai? io invece faccio dei discorsi con la mia vescica ma da sveglissima. L'ultimo l'ho fatto a dicembre dell'anno scorso, dove fare un'ecografia a vescica piena (minimo 1 litro d'acqua bevuto almeno un 'ora prima, c'era scritto sul foglietto) e erano in ritardo con le visite. Ho vinto io ma di pochissimo che se dopo trovavo il bagno occupato vinceva lei :P

    RispondiElimina
  2. Io c'è stato un anno che parlavo col mio alluce sinistro, poi abbiamo rotto.

    R4

    RispondiElimina
  3. P) mi auguro siate separati in casa

    (sarebbe da mettere dall'altra parte) a me così piace di più, tappezzeria inclusa, sarà che non amavo molto le due bande nere, a me così mi sembra più familiare.

    RispondiElimina