martedì 1 giugno 2010

Il libro più triste arrivato oggi?
Un Einaudi Stile Libero scritto da Crepet & co. e intitolato:

Perché siamo
INFELICI

(Maiuscole e dimensioni relative dell'aggettivo non mie.)

10 commenti:

  1. No, io penso che sarà più triste quando lo comprerà qualcuno.

    RispondiElimina
  2. Peggio, quando qualcuno lo regalerà...

    s

    RispondiElimina
  3. cioè ma vi pare!! uno già è infelice e si deve leggere pure le motivazioni. Questa è istigazione al suicidio.

    RispondiElimina
  4. A questo punto sono ansioso di vedere chi lo comprerà.

    s

    RispondiElimina
  5. ok, ora ne ho la certezza. Un domani, se mai sarai padre, ciò uscirà tra te e l'unione con la tua donna sarà un criminale.

    Joli

    RispondiElimina
  6. Joli, le prove ce le aveva già date qua: http://renault4.blogspot.com/2010/05/stanotte-mi-sono-ricordato-che-quandero.html#comments

    RispondiElimina
  7. ok, ma che font hanno usato? :)

    RispondiElimina
  8. Lo compreranno i depressi cronici. Così come tutti quelli sfigati in amore comprano "L'arte di amare" (e io lo comprai)

    RispondiElimina
  9. Il font è il solito di Stile Libero, non so come si chiami. Futura no, comunque, ahah!

    Mauro infatti chissà come mai non immagino una persona felice e spensierata avvicinarsi al bancone con questo libro.


    s

    RispondiElimina
  10. Uhahahaha Sere! Tu mi stai simpatica!:D
    mi mancava, non avevo letto questa "perla". Tocca augurarsi di non piacergli, altrimenti vorrebbe dire essere delle svitate! ahahaha

    Joli

    RispondiElimina