martedì 19 luglio 2011

Il medico sessantottino

Ogni tanto, come ieri, mi fa male il mignolo del piede destro. Me lo sono rotto a diciannove anni lanciandomi dal palco a un concerto dei Kina o degli Infezione, non ricordo bene, e al pronto soccorso non me l'hanno curato.
In quel periodo io e questi amici miei alle volte prendevamo un'anfetamina o un Roipnol, a seconda se volevamo stare su o giù (le anfetamine tornavano molto utili per lo studio, le altre per dormire). Ogni tanto, come quella sera, le prendevamo tutt'e due e stavamo a vedere chi vinceva. Eravamo senza dubbio dei gran furboni. Le ricette per le pillole ce le forniva un medico, un ex sessantottino che non ci vedeva niente di male, ma a una condizione: dovevamo dirgli le cose giuste. La sera del concerto saltai ripetutamente giù dal palco, addosso all'unica persona abbastanza vicina da prendermi, un ragazzo con la barba. All'ennesimo salto caddi sul piede e me lo ruppi. A notte fonda mi feci portare al pronto soccorso perché sentivo un male cane. C'era una dottoressa di guardia. Mi fece stendere sul lettino e cominciò a guardarmi in faccia. "Mi fa male il piede" le dissi. Lei prese una di quelle torce a forma di penna e me la piantò sugli occhi, uno per volta. "No, il piede. Mi fa male il mignolo del piede." "Dio mio" disse lei, continuando a fissarmi in faccia, "che cosa ti sei preso?" Poi non ricordo bene cosa successe. So solo che il piede non lo guardarono nemmeno. Mesi dopo seppi che avevamo rivoluzionato il sistema delle farmacie locali. Nessuno accettava più le ricette del medico sessantottino. Forse lo cacciarono dall'albo, non so, io non ci andavo più. A quel punto, dopo appena sei mesi che avevo cominciato, lasciai perdere le pillole. Preferii dedicarmi alle ragazze.

13 commenti:

  1. due, tre o quattro Plegine? :D

    RispondiElimina
  2. Non ricordo, avevo solo 19 anni. Credo non più di una, comunque.

    s

    RispondiElimina
  3. Sicco Polenton19 luglio, 2011 13:24

    Me lo sono rotto a diciannove anni lanciandomi dal palco a un concerto dei Kina o degli Infezione, non ricordo bene, e al pronto soccorso non me l'hanno curato.

    Hanno fatto bene.

    RispondiElimina
  4. sigh era una citazione dei cccp forse troppo criptica :D

    RispondiElimina
  5. Caro Stefano,

    so che apprezzerai:
    http://www.youtube.com/watch?v=YG9LfXVZJOM&feature=player_embedded#at=24

    Un saluto.

    f

    RispondiElimina
  6. c***o ma quindi eri un tossicodipendente??
    ci sono rimasto molto male, davvero.
    saluti
    f.

    RispondiElimina
  7. Be', non esageriamo. Non più di chi si prenda un valium ogni tanto per dormire..

    s

    RispondiElimina
  8. quindi non eri un tossicodipendente?
    ora son io ad esserci rimasto male..

    RispondiElimina
  9. Ah, i giovani di oggi (di ieri e di sempre)!

    RispondiElimina
  10. Anonimo, chiedi a settantasette se non sai come si fa! Due, tre.. quattro plegi!

    RispondiElimina
  11. tossicodipendente fa ridere un sacco!

    RispondiElimina