domenica 28 agosto 2011

La scrittrice consiglia

Intervistata da "Repubblica" edizione di Palermo per la serie "La scrittrice consiglia", Veronica Tomassini, autrice del caso letterario dell'anno, ha consigliato ai lettori proprio il mio Le sirene di Rotterdam! Sapendolo, chiunque oggi avrebbe ritagliato l'articolo dopo avere comprato il giornale. Ma io? Probabilmente dimenticherei di prendere il quotidiano perfino se sapessi di trovarci la sestina vincente del superenalotto. Morale: se qualcuno dei lettori siculi che oggi ha comprato "La Repubblica" volesse farmi dono via email di una foto o di una scansione dell'articolo, io gliene sarei abbastanza grato.

L'indirizzo email è stef.amato e poi gmail.com .

Grazie!

Aggiornamento delle 21:20: uau, alla faccia del web 2.0. Detto, fatto. Ecco l'articolo mandato da una lettrice supergentile (cliccare per ingrandire):

9 commenti:

  1. Ma che testa hai??! AHAAAHA, comunque complimentoni anche a te!
    Annalisa

    RispondiElimina
  2. wow!! Fa effetto! Complimenti vivissimi!


    Elisa

    RispondiElimina
  3. Complimenti! Però l'ultima frase dell'articolo è un incubo :p

    RispondiElimina
  4. CrocEtti, con la E, Dino ci tiene!

    RispondiElimina
  5. Gentile Stefano Amato mi sono limitata a riportare quanto si evince dal suo romanzo, nuovo, giovane, scritto come dicevo in punta di penna. La ringrazio per l'apostrofo sul "caso letterario", lei è troppo buono. Ritengo piuttosto che sia abbastanza bravo, maturo, per recensioni degne di quel che fa. Concordo con Ardesia sull'ultimo rigo. Davvero terribile. Cordialmente,
    una sua ammiratrice
    Veronica Tomassini

    RispondiElimina
  6. fico! :) ps. m'è venuto in mente che non sono riuscito ancora a scaricare in formato leggibile dal mio mac l'ultimo libro, mannaggia! c'ho dei problemi seri con questi libri elettrici.

    RispondiElimina
  7. Cara signora Tomassini, lei è troppo buona, ahahahah!

    Thomas, a chi lo dici, io non ne ho mai letto uno :)


    s

    RispondiElimina
  8. Ma è cambiata la "grafica"... o sto sognando?

    RispondiElimina