sabato 27 agosto 2011

Newton

L'altro giorno sdraiato sul tappeto stavo ascoltando All things must pass alla vecchia maniera, ovvero dall'inizio alla fine, quando mi sono ricordato che più o meno al secondo anno di università mi ero messo in testa che forse sarei potuto diventare un giornalista scientifico o qualcosa del genere. C'era una rivista che mi piaceva, si chiamava "Newton", non so se esista ancora, fatto sta che scrissi un'email alla sua redazione, un'email fatta al novanta percento di bugie e al dieci percento di entusiasmo. La redazione di "Newton" mi rispose la sera stessa con una singola frase, più o meno questa:
Ciao Stefano,
così cominci male.
Non capivo a che cosa si riferissero quegli stronzi ("Newton" smise all'istante di piacermi). Erano gli anni novanta, uno doveva specificare se salvare o meno i messaggi in uscita. Io lo avevo fatto. Recuperai la email e la rilessi. Cominciava così:
Cara redazione di "Focus".

10 commenti:

  1. ahahahahahha
    maddai... non posso crederci :-D

    RispondiElimina
  2. AAAHAHAH che scemo! Bell'idea fare il giornalista scientifico, magari a quest'ora eri alle Galapagos ad osservare la fauna o al fresco al Polo Nord!
    A.

    RispondiElimina
  3. ora ti dico un fatto: sai con cosa vanno avanti le riviste scientifiche?
    no, non con le vendite, figuriamoci...
    vanno avanti col porno. eh.
    l'editore mantiene le riviste scientifiche con gli introiti delle riviste porno.
    tipo newton. giuro.
    viola.

    RispondiElimina
  4. L'ultima volta che mi sono interessata a Focus ho notato che sulla copertina, in tutti i numeri, lampeggiava sempre un titolo riguardo le ultime scoperte sul sesso, o sul sesso nella Bibbia, o sull'importanza antropologica del sesso e via così. Magari c'è un collegamento.

    RispondiElimina
  5. Direi che avevi proprio iniziato maluccio!

    RispondiElimina
  6. Be', per fortuna hai recuperato, se oggi c'è un bel trafiletto di Veronica Tomassini su te e le tue Sirene (Repubblica Palermo, pag XIV)

    RispondiElimina
  7. meh, ora lo giro a quelli di Newton (che è rinato nel frattempo)

    RispondiElimina
  8. Mauro: è vero, ma io ho una testa.. Ho dimenticato di prendere il giornale :(

    s

    RispondiElimina
  9. Pensa che io ci ero abbonato a quella rivista..poi ha smesso di uscire, cosi quelli della casa editrice hanno deciso di mutare il mio abbonamento a Newton in un abbonamento a Max, al posto che ridarmi i miei soldoni..ma io dico, come gli viene in mente che uno si abbona a newton possa essere interessato a Max..bah..ora esce di nuovo ma non osò più abbonarmi..

    RispondiElimina