mercoledì 21 marzo 2012

Le luci degli americani

Poi oggi pensavo a quella volta che sono andato negli Stati Uniti, ricordo che appena arrivato riuscivo a pensare a una cosa sola, volevo scoprire se anche gli americani reali, come quelli dei film, lasciavano le luci accese quando uscivano di casa. E la prima volta che sono entrato in una casa americana, di sera, è spuntato fuori che era vero, la proprietaria aveva lasciato tutte le luci accese. "Per i ladri?" le ho chiesto io, e lei ha detto "no, non ci sono ladri da queste parti", "e allora perché?" ho detto. Lei ci ha pensato su un attimo, sembrava non sapesse che cosa rispondere, alla fine ha detto "perché è bello trovare casa tutta illuminata". Che però secondo me era una cazzata bella e buona, lo so io che cosa voleva rispondere, voleva rispondere "perché nei film le lasciano sempre accese, le luci."

E poi ho pensato anche una cosa che non c'entra con le luci delle case degli americani, e cioè che quando avevo il primo telefonino, verso il 2001, se lo portavo in spiaggia, qui a Siracusa, l'apparecchio si collegava alla rete di Malta.

10 commenti:

  1. Ma chiudono il telefono senza salutare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Mericani, come nei film.

      "Ci vediamo all'incrocio tra la 5a Avenue e la Main" (Click)

      Elimina
    2. Ahahaahahh, verissimo! E non chiedono mai chi è prima di aprire la porta..

      s

      Elimina
  2. Anch'io certe volte lascio una luce accesa quando esco di casa, ma non perché non ci sono i ladri; anzi, perché eventuali malintenzionati credano che ci sia qualcuno in casa. Una cosa che mi ha sempre colpito degli americani nei film, invece, è che sembra che non chiudano mai la porta di casa a chiave: quante volte si vede la gente che entra quando i proprietari non ci sono? A dire il vero, anche mia nonna una volta non chiudeva la porta a chiave quando usciva dieci minuti a fare la spesa, oppure la chiudeva ma lasciava la chiave sul davanzale della finestra semi-chiusa; però mia nonna abita in un paesino in montagna di trecento anime, per cui non fa molto testo.

    RispondiElimina
  3. Ma se lasciano le luci accese, allora, per rigor di logica, non dovrebbero neanche mangiare i mega piatti di patatine e hamburger che ordinano nei fast food, lasciandoli lì intatti dopo una feroce litigata, giusto?

    RispondiElimina
  4. e non bevono mai quello che ordinano al bar, al massimo un sorso e poi escono lasciando soldi a caso sul bancone.
    Comunque la cosa delle luci accese la fa anche mia madre e io le ripeto che è un inutile spreco di energia, ma le dice che è bello trovare le luci accese... Del resto io prima di fare la doccia la lascio accesa per alcuni minuti così quando entro c'è un bel tepore...

    RispondiElimina
  5. Mi piace pensare che gli spunti per questi post ti vengono dopo esserti fatto dei cannoni giganteschi. Non confermare e non smentire. Lasciami con questa fantasia :-)

    RispondiElimina
  6. Adoro gli americani e l'America, quando me ne andrò in pensione mi comprerò una camicia a fiori e mi trasferirò in Florida. Ma il solo motivo per cui gli americani fanno queste cose è il consumismo estremo a cui sono abituati (e chi legge dirà: ecco il solito luogo comune.. ma provate a farci un salto laggiù). Quando sono andato io in America (America, non New York) mi sono stupito dei ritmi - inutili - di consumo (e spreco) portati avanti, dei bottiglioni enormi e quantità assurde di prodotti, prodotti che abbiamo anche noi, ma non in quei formati. Ma soprattutto, dopo aver così consumato, gettano tutto in un unico bidone... il passo con la luce lasciata accesa è breve, "che me ne frega a me". Purtroppo ci devono ancora entrare in un certo modo di vivere sostenibile. Nel mentre quà a me dicono di spegnere il puntino della tv se no inquino.

    RispondiElimina
  7. Sta cosa delle luci l'ho sempre notata anch'io...

    RispondiElimina