mercoledì 14 novembre 2012

Prologo

Jefferson Lo Bello — 4a B
Storia — Mrs. Armstrong
Maggio 1°, 1963

Oggi è il quindicesimo anniversario della nascita del nostro Stato. Descrivi in cinquecento parole cosa significa per te essere americano, e perché sei fiero che la Sicilia sia il quarantanovesimo Stato dell’Unione.

––––––––––––

Oggi è il quindicesimo anniversario della nascita del nostro Stato. Era infatti il primo maggio 1946 1948 quando la Sicilia è diventata una stella della bandiera americana. È difficile però dire quale delle tante sia perché sembrano tutte uguali. Harry, che è il mio migliore amico (anche se una volta ha detto a Eleanor Moscuzza che mi puzzano i piedi, cosa che non andrebbe MAI detta a una ragazza, perché io allora potrei scrivere su un compito che Harry Calafiore fa il bagno solo la domenica sera, ed ecco spiegato perché il venerdì dopo l’intervallo puzza come una carogna), Harry dice di sapere distinguere la nostra stella dalle altre, ma quello non fa che spararle grosse. Secondo me le stelle della bandiera sono tutte ugualissime.
Più tardi nell’auditorium proietteranno un messaggio del Presidente Kennedy. L’ha detto il direttore Grant stamattina subito dopo l’alzabandiera. Noi tutti ci siamo guardati perché abbiamo pensato a un’altra crisi dei missili come quella dell’anno scorso, quando alcune navi russe hanno circondato la Sicilia minacciando di farla saltare in aria. Un paio di bambine sono pure scoppiate a piangere. Allora il direttore Grant ci ha detto di stare calmi, il Presidente vuole solo augurarci buon compleanno. E meno male, ho pensato io, se c’è una cosa che odio sono le esercitazioni antinucleari, quando dobbiamo accucciarci sotto il banco e coprirci la testa.

(Da Il 49esimo Stato, un romanzo che uscirà nel 2013.)

4 commenti:

  1. Mississipi Burning ambientato a Palagonia...

    RispondiElimina
  2. Bello, invoglia ad andare avanti con la lettura.

    RispondiElimina
  3. Niente foto qui?
    Auguri x questo nuova cosa...

    RispondiElimina