sabato 22 dicembre 2012

L'esperienza diretta della natura



(Dall'ultimo romanzo, postumo, di Michael Crichton.)

3 commenti:

  1. Mah. Le due situazioni – bambini ignari della natura, protezionismo della stessa – mi sembrano perfettamente conseguenti l'una all'altra. Dove risiederebbe l'ironia, cioè la contraddizione rivelatrice? (Forse nel paragrafo successivo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, anche a me sembra ironico che le lotte ecologiste siano al loro massimo, quando il contatto con la natura è al minimo.

      Elimina
  2. E' vero. Ho fatto il servizio civile come insegnante di appoggio (entrambe le categorie, servizio civile e insegnante d'appoggio sono un po' anni 80 :)) e ho notato che i ragazzini moderni non sanno correre. Davvero. Non hanno il "passo" da corsa, e mi chiedevo se questo fosse a causa dei videogiochi e del PC. Mah.

    RispondiElimina