giovedì 9 maggio 2013

Ciao

Ciao bello, sono contento di averti conosciuto. Negli ultimi anni sei stato veramente il mio migliore amico. Ci capivamo al volo.



Sono sicuro che dove ti trovi adesso non esistono guinzagli, puoi fare i bisogni dove ti pare, e nessuno sbuffa quando per la quarantesima volta gli fai cadere davanti una palla da tennis sperando in un ultimo lancio. Ti dedico questa canzone, anche se in realtà immagino che avresti dovuto dedicarla tu a noi.



Mi mancherai.