giovedì 5 settembre 2013

Esce fra un mese circa

7 commenti:

  1. Ah, Feltrinelli.

    Comunque sì, proverò a cercarla, se incuriosisce lo comprerò senz'altro.

    RispondiElimina
  2. Non hai un televisore, un forno, un frigo...cos'è, pensi di esser alternativo?
    Rifiutare il progresso non significa esser più intelligenti di altri.
    È il saperne fare buon uso che fa la differenza.
    Il fatto che il libro sia edito da Feltrinelli e Transeuropa non significa che sia di buona qualità.
    Le librerie sono zeppe di libri d qualità mediocre di scrittori improvvisati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao anonimo, normalmente non rispondo a commenti del genere, se lo faccio questa volta è solo per dirti: rilassati. Dal tuo commento traspare un astio -- non verso di me, ma verso gli altri in generale, a patto che siano diversi da te -- che non può farti bene. Non mi privo di TV, forno e frigo per essere alternativo; sono fatti miei perché me ne privo. Sono d'accordo con te, pubblicare per una casa editrice medio-grande non è indice di qualità; mai asserito il contrario. Ma per carità, rilassati. Davvero. Fallo. Quando senti salire l'astio verso qualcuno diverso da te, prendi un respiro e conta fino a dieci. Il mondo è pieno di gente diversa da te, e non puoi criticarli tutti, quindi non cominciare nemmeno. Una cosa sola puoi fare. Rilassarti.

      Elimina
  3. Più rilassato di me non c'è nessuno, te l'assicuro.
    Mi fanno ridere (le compatisco un po') quelle persone che vogliono fare gli alternativi o che comunque cercano di distinguersi per forza, come un bambino che cerca forsennatamente un po' d'attenzione ma senza chiederla direttamente.
    La vera persona autentica e genuina e che non vuole attenzione non parla mai di sé.

    RispondiElimina