domenica 12 ottobre 2014

Ancora su Salinger

E poi ieri sera mentre tornavo a casa in bicicletta ho pensato ancora una volta a Salinger, e per la prima volta da quando ci penso, cioè dai diciassette anni in poi, più o meno, non ho pensato a lui in termini romantici, come si dice, ma più cinici, diciamo, e cioè ho pensato una cosa del genere. E se Salinger fosse ossessionato dal fatto di essere una frode? Se il motivo per cui si fosse andato a nascondere nei boschi, non volesse incontrare gli ammiratori, non rilasciasse interviste eccetera, fosse che lui era in realtà il contrario di come se lo raffiguravano tutti leggendo i suoi libri? In effetti leggendo il Giovane Holden sembra che Salinger non sopportasse la vita militare rappresentata nel libro dalla prep school Pencey; ma poi si è scoperto che per tutta la vita ha indossato abiti che ricordavano quelli militari e si tagliava i capelli come quando era nell'esercito (e a proposito dell'esercito: gli amici con cui ha combattuto in Europa resteranno in contatto con lui per tutta la vita). Sempre dal Giovane Holden, ma anche dagli altri libri intrisi di filosofia e religioni orientali, traspare un'insofferenza verso i beni materiali di un certo tipo, per esempio le auto nuove e costose; salvo poi scoprire che Salinger se ne andava in giro con una BMW. Ancora: Holden odia gli attori con tutto se stesso, forse una cosa sola odia più degli attori: gli studenti delle università della Ivy League. E poi uno scopre che suo figlio, Matt, non solo ha frequentato proprio un'università della Ivy League, ma è diventato pure attore (è stato il primo Captain America, niente di meno). E lo so che suo figlio è una cosa e Salinger un'altra, però lo stesso, non so... Comunque ho pensato che forse è per questo che insisteva col dire, a chi andava a trovarlo a Cornish: "lasciatemi in pace, sono solo uno scrittore di fiction." Magari si vergognava del fatto che tutti lo prendessero per un maestro di frugalità e integrità quando in realtà era tutt'altro, ho pensato ieri mentre tornavo a casa in bicicletta, il pedale destro che cigolava, forse dovrei oliarlo un po', mi sono detto, magari oggi lo faccio, magari.

Nessun commento:

Posta un commento