domenica 26 ottobre 2014

Una rivista

Una volta facevo le cose senza pensarci, e forse è il modo migliore per fare certe cose, credo: prima le fai, poi ci pensi. Adesso invece ho notato che ci penso, ci penso, ci penso e non le faccio mai, le cose che vorrei fare, e allora mi è venuto in mente che un altro modo per fare le cose senza pensarci è dire a qualcuno che le farai, così poi sei costretto a farle. Quindi adesso lo scrivo qui, nero su bianco, e una volta che sarà scritto e pubblicato non potrò più tornare indietro. Ecco qua: quanto prima, spero entro dicembre, o forse gennaio, uscirà il primo numero di una rivista letteraria che avrò fondato. Si chiamerà "A4", e definirla rivista letteraria è forse un po' esagerato visto quello che ho in mente. Non so nemmeno se esista già una rivista con quel nome, comunque nel dubbio mi sono portato avanti e ho preparato la testata, eccola:



Perfetto, adesso dovrò darmi da fare. Meno male.

2 commenti:

  1. Se tu cominciassi addirittura a raccogliere gli abbonamenti e a riscuotere i vaglia postali, sarebbe uno stimolo in più a pubblicarla, questa rivista.

    RispondiElimina
  2. Qualcosa mi dice che di soldi ne vedrò pochi, Marco.

    RispondiElimina