martedì 31 marzo 2015

Quella volta

Un giorno mi piacerebbe raccontare di quella volta che sono rimasto chiuso fuori casa e ho dovuto chiamare i vigili del fuoco, che sono venuti con un'immensa autopompa, secondo me per farmi sentire in colpa, e prima di irrompere nell'appartamento il caposquadra mi ha chiesto i documenti per appurare che quella fosse effettivamente casa mia, e io ho tirato fuori la patente, solo che non ci avevo ancora appiccicato sopra l'adesivo con la nuova residenza -- cioè quella -- e quindi ho avuto il mio bel da fare a convincerli che abitavo lì ormai da un pezzo, mentre il caposquadra dei vigili del fuoco mi guardava di traverso come a farmi capire che era inutile che cercassi di fregarlo perché avevo incontrato uno più furbo di me eccetera eccetera. Qualche volta lo racconto per bene, perché secondo me vale la pena.

5 commenti:

  1. Ahahaha! Sì, sembra che ne valga la pena :D

    L.

    RispondiElimina
  2. Sì, che son curioso di sapere se alla fine ti hanno sfondato la porta con il getto d'acqua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, con uno strano aggeggio che sembrava una sega senza denti..

      Elimina