domenica 20 settembre 2015

Il paradosso

È quello secondo cui, nonostante io viva nella provincia più periferica d'Italia e d'Europa -- dopo c'è il mare, Malta e il Golfo della Sirte -- ogni settimana, spesso per più giorni alla settimana, qualcuno che abita in altre parti del mondo -- non solo d'Italia, del mondo -- càpita da queste parti e mi chiede di uscire per una birra, una pizza, un gelato. E anche se a me non piace uscire, piace stare a casa a farmi i fatti miei, ci esco lo stesso con queste persone e mi fa piacere incontrarle, per carità -- se state leggendo queste righe sappiate che mi fa piacere incontrarvi, eh! -- però ecco, a volte penso, Dove dovrei andare a vivere perché nessuno mi scriva che passerà da queste parti e quindi dobbiamo vederci? Come si fa a passare da queste parti?, mi chiedo spesso con il nervoso, anche se, ripeto, mi fa piacere, eh!

8 commenti:

  1. umm. magari dovevi usare uno pseudonimo. cmq potresti inventare delle scuse. o girare con una maschera che ti renda irriconoscibile, chessò, un paio di occhiali alla clarchènt. o cambiare lavoro. o spostarti a rovigo. chi vuoi che vada a rovigo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deciso, mi trasferisco a Rovigo..

      Elimina
    2. Stupendo, così siamo vicini e ti invito ad uscire.
      Andrea

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. http://www.huffingtonpost.it/2015/09/15/tristan-da-cunha-isola-remota-mondo_n_8139646.html

    Questo farebbe per te :)

    Valentina

    RispondiElimina
  4. suggerisco la profonda campagna giapponese
    molto profonda...
    4 italiani nel raggio di 300 km,
    fuori dalle rotte dei turisti,
    giapponesi estremamente silenziosi (quasi zombi)

    un nuovo lettore
    Aru
    parleresti solo con i procioni

    RispondiElimina
  5. PS
    chiedo venia per le righe scombinate del commento

    Aru

    RispondiElimina