lunedì 14 novembre 2016

Rimozione

Poi ieri pensavo a quella cosa chiamata Rimozione,
che se ho capito bene è quando a uno gli succede
qualcosa di brutto, di traumatico, talmente scioccante
che la sua mente lo cancella, lo rimuove, appunto,
dai propri ricordi. E pensavo che allora, se le
cose stanno così, tutti potremmo avere
potenzialmente una quantità infinita di ricordi
rimossi, che siccome sono rimossi, non sappiamo
di avere. Io potrei benissimo avere assistito
a un omicidio, potrei avere subito violenze
e abusi eccetera; o potrei non avere mai
vissuto niente del genere. Sono entrambe
vere, queste affermazioni, perché non c'è modo
di scoprirlo. La nostra mente, insomma, ha
un funzionamento quantistico, in un certo
senso.

2 commenti:

  1. Sì… Io vivo sperando, un giorno o l'altro, che mi ritorni in mente qualcosa bellissima che, chissà perché, ho rimosso; oppure una cosa molto brutta che però almeno ne spieghi molte altre che sono venute dopo :-)

    RispondiElimina
  2. Anch'io spero di ricordarmi un giorno una cosa bellissima.. Ma temo mi resterà il dubbio che me la stia inventando..

    RispondiElimina