venerdì 11 gennaio 2019

Convinto

E c'è un mio amico che da ragazzo, fino ai venticinque anni, fino a quando l'ho frequentato, perché poi le nostre strade si sono divise, abbiamo vissuto in parti diverse del mondo, c'era questo mio amico che era un anarchico convinto. E questo mio amico aveva un modo di essere anarchico che consisteva nel rimproverarmi e guardarmi storto e ridere di me ogni volta che io facevo o dicevo qualcosa di non anarchico. E per fare o dire qualcosa di non anarchico non ci voleva molto, per questo mio amico, basta fare o dire qualcosa di diverso da lui. E io, devo dire, ci restavo male quando questo mio amico mi rimproverava o rideva di me o mi faceva notare che una cosa che avevo fatto o detto era tutt'altro che anarchica. E a questa cosa ci ho pensato l'altro giorno, e allora ho pensato, Fammi vedere se su Facebook si trova questo mio amico anarchico convinto. E l'ho trovato su Facebook questo mio amico anarchico convinto. E tutte le foto di questo mio amico anarchico convinto avevano tutte a che fare con il Movimento Cinque Stelle, mi sembra di capire che questo amico mio sia un attivista del Movimento Cinque Stelle. E una cosa che mi sono chiesto quando ho notato tutto ciò è stato se i suoi compagni attivisti del Movimento Cinque Stelle lo sanno che lui un tempo era un anarchico convinto che criticava chi non era anarchico quanto lui. E ho pensato anche che cosa c'entrino i Cinque Stelle con l'Anarchia. Ho pensato di domandarlo al mio amico, ma poi non gli ho chiesto l'amicizia, mi sa che lo domando a qualcun altro.

1 commento:

  1. Sarà stato uno di quelli che si proclama anarchico tanto per dare una giustificazione al suo "urlo cose a caso contro cose a caso per ottenere cose a caso".

    Il che è esattamente il tipo di protesta dal quale poi è nato il M5S (ce li ricordiamo i V-Day?), quindi non mi stupisce affatto quello che racconti.

    RispondiElimina